Amici: vincono in blu, Mario eliminato, Eleonora perde il … seno

di Gianni 1

Si commuovono Alessandra e Platinette

Ad Amici vincono i blu, Mario è stato eliminato. Un piccolo incidente di percorso, movimenta la serata, si rompe la spallina dell’ abito di Eleonora e, come è successo in questi ultimi giorni ad altre ballerine, perde il seno, attimo di panico, Kledi si ferma, tutti sorridono. La ballerina professionista di Amici, non può continuare la dimostrazione della coreografia. Succede per ben due volte, nell’ attesa del cambio, decisamente prolungata, per togliere tutti dall’ imbarazzo, Maria de Filippi scherza, e rivolta a Kledi: “E’ colpa di Kledi dall’ inizio della coreografia non ha fatto altro che strofinare la mano sulla spallina e alla fine ha ceduto”.

Stranamente nel corso della nona puntata di Amici, sono state pressoché assenti le polemiche, tanta tranquillità, a cui non si era più abituati, è dovuta al fatto che Alessandra Celentano è entrata in ‘sciopero’, non vuole esprimere giudizi negativi nei confronti di Alice, vuole farle godere lo spettacolo, anche Luca Jurman, in fondo, ha detto poco, non voleva innescare polemiche, dunque, poco e niente su Mario e Luca, non vuole trascinare le polemiche per tutta la settimana.

Ad Amici, però, non poteva mancare almeno una discussione ed ecco che arriva, puntuale, si scateano gli animi quando nella prova professori, che ha l’ intento di mettere il luce il talento dei ragazzi, le due diaboliche insegnanti, Grazia di Michele e Gabriella Scalise, per mettere in difficoltà i ragazzi, decidono per Tamurriata nera, ad affrontarla Luca e Valerio. Il brano è difficilissimo, un classico del vastissimo repertorio della canzone napoletana, è splendida ma, non alla portata di tutti, a parte la vocalità è l’ interpretazione che richiede impegno ma, soprattutto, la lingua, il napoletano non è un dialetto, è una lingua, per un ragazzo sardo, giovanissimo, che forse non sa neanche il vero significato della canzone, lo è ancora di più. Valerio si lamenta, pensava che fosse uno scherzo. Questa è la miccia, si scatena il putiferio. I ragazzi sono giovani, forse non sanno che canzoni come Tamurriata nera sono parte del patrimonio culturale italiano, e forse, aveva ragione anche Valerio, se anche lui si mettesse a cantare in sardo, cosa succederebbe ?

Conclusa la diatriba, comunque, cantano il brano scelto, Luca, come era ovvio, la interpreta benissimo, Valerio con un po’ di difficoltà, ma, alla fine viene premiato.Le esibizioni proseguono, Alessandra, allieva di Luca Jurman e Mario, affrontano un altro difficilissimo brano di Mimì, Almeno tu nell’ universo, Mario se la cava bene, nonostante fosse una canzone per donne, Alessandra non canta, interpreta, con qualche imprecisione, questa fantastica canzone, si commuove, a sorpresa, lascia tutti incantati, la promuovono tutti, anche a Platinette spunta la lacrimuccia, inaspettata: “Penso a Mimì. Se solo sentisse che le state dedicando questo omaggio … quando era in vita non veniva trattata così bene”.

Fra il pubblico c’ è Geppy Cucciari, si esibisce un siparietto simpaticissimo, ne ha un po’ per tutti, da Garrison passa ad Alessandra Celentano, scambio di battute inevitabile, erano presenti in studio anche Rosita Celentano, i gemelli Dan e Dean Caten, (che hanno portato al successo il marchio Dsquared).

A fine puntata di Amici le carte dicono che la vittoria se la aggiudicano i blu, nominano Mario, che la commissione non salva. Maria de Filippi annuncia che Mario sta incidendo un suo disco, dunque, ha un contratto, rimangono quindi in gara Alessandra, Valerio e Pedro per la squadra blu ed Alice e Luca per quella bianca.

Video Amici – Alessandra e Mario cantano Almeno tu nell’ universo

Commenti (1)

  1. gabriella scalise, stai dando una risvolta alla scuola di amici. complimenti sei bravissima e nn fai particolarità sei sempre molto coerente. brava e complimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>