Emanuele Filiberto a Così fan tutte con Alessia Marcuzzi

di Gianni 1

Spread the love

Evidentemente al principe la tv è piaciuta davvero molto e non ha la minima intenzione di andarsene, stiamo parlando di Emanuele Filiberto che abbiamo oramai visto in tutte le salse, inizialmente diffidenti, gli italiani tutti hanno imparato a conoscerlo a Ballando con le stelle, dove ha addirittura vinto, di lui era piaciuta l’ eleganza nel portamento, la modestia o, forse, i nostalgici lo hanno supervotato, magari perché è risultato davvero simpatico con quell’ aria da principe moderno, chissà.

Con il passare del tempo Emanuele Filiberto è entrato nella televisione italiana in veste di conduttore e di cantante, un grande successo al Festival di Sanremo, contestato da tutti, come mai si era visto in un festival ma, di fatto, la canzone è piaciuta ai più, arrivando ad un secondo posto a suon di televoto sul filo del rasoio con Valerio Scanu. Ma ancora non abbiamo visto tutto.

Il settimanale Diva e Donna anticipa che Emanuele Filiberto sarà anche attore, ebbene sì, e non una cosuccia qualsiasi, bensì al fianco di Alessia Marcuzzi in Così fan tutte, insieme a Debora Villa, ormai volto televisivo conosciuto al fianco di Enrico Bertolino. Se consideriamo che la sit-com è stata passata in seconda serata a grande richiesta per alcune scene considerate troppo spinte per la prima serata … Stando a quanto pubblicato il contratto sarebbe già stato firmato, dieci sketch comici scritti appositamente per lui dagli autori con richiami alla nobiltà.

Dopo aver visto Emanuele Filiberto in veste di conduttore, cantante, ballerino, praticamente ha fatto tutto sulle reti Rai, quale sorpresa ci potrà mai riservare ancora sulle reti Mediaset ? Sul banco di Striscia la notizia in veste di principe velino ? Condurre un TG ? Un reality ? Al posto di Gerry Scotti, tanto per fare un nome ?

Commenti (1)

  1. Dalle disposizioni transitorie e finali della Costituzione italiana.

    XIII
    ………….
    I beni esistenti nel territorio nazionale degli ex re di Casa Savoia, delle loro consorti e dei loro discendenti maschi sono avocati allo Stato.

    Una punizione eccessiva, non vi pare?…Io la chiamerei una rapina…… forse un esproprio così totale non era in linea coi principi democratici e con il riconoscimento quale diritto alla proprietà privata,declinato nella stessa costutuzioquale diritto fondamentale della persona.
    ( vedi titolo III art.42). Un compromesso equo non sarebbe stata la strada migliore? Ora, dunque, Emanuele Filioberto fa bene a guadagnarsi il pane come meglio crede..se alla gente piace così, va bene così…non siamo forse in democrazia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>