Il più grande pasticcere: tra Masterchef e Bake off

di Valeria Commenta

Per chi non fosse ancora sazio, letteralmente parlando, di show sulla cucina, arriverà a deliziarci nella prima di serata di Rai2 anche “Il più grande pasticcere”. Si tratta di

un format francese condotto da un personaggio particolarmente amato dai vertici Rai, Caterina Balivo, che qui e lì si è cimentata nel campo soprattutto con il suo “Detto Fatto”.

Certo, i dolci cominciano a farsi sempre più largo nei palinsesti della Tv italiana, da “Bake off”, la cui ultima puntata andrà in onda venerdì 21, su Real Time, con il super ospite Buddy Valastro, a “Dolci dopo il tiggì”, una sorta di spin-off de “La Prova del Cuoco” di Antonella Clerici, che promette tante ricette per un Natale davvero dolcissimo.

Adesso però sarà la volta anche di Caterina Balivo e del suo “Il più grande pasticcere”, ma in cosa consisterà esattamente lo show? Ci saranno dieci giovani concorrenti nella veste di dieci giovani pasticceri professionisti che dovranno scontrarsi a suon di dessert al cospetto di una giuria composta da Luigi Biasetto, Roberto Rinaldini e Leonardo Di Carlo, tre grandi maestri della pasticceria.

La puntata andrà in onda in prima serata su Rai2 il 25 novembre alla quale seguiranno altre quattro puntate. I concorrenti sono stati già scelti, si tratta di Giada Baldari (Napoli), Silvia Federica Boldetti (Torino), Roberto Cantalacqua (Tolentino – Macerata), Antonio D’Aloiso (Barletta), Gianluca Forino (Roma), Emilio Glorioso (Palermo), Martina Presta (Milano), Valentina Urbini (Roma) e Naausica Viani (Bibbiano – Reggio Emilia).

Guardando un po’ il meccanismo, vien da pensare che non c’è tanta originalità, e che “Masterchef” e “Bake off” abbiano influenzato abbastanza questo format.

Ci saranno tre prove, la prima prevederà l’esecuzione di un dolce a tema, la secondo vedrà un sfida in esterna, dove si dovranno preparare i dolci tipici del territorio e infine, i peggiori della prima e della seconda prova dovranno sfidarsi in una prova a tempo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>