Addio a Virna Lisi, grande attrice del cinema e della TV italiana

di Valeria Commenta

Nelle scorse ore è arrivata la conferma della morte di Virna Lisi, straordinaria attrice di cinema e televisione, aveva 78 anni.

L’attrice, come detto, ha avuta una bella carriera nel mondo del cinema ma anche in televisione ha conosciuto un grande successo, emergendo con la pubblicità del dentifricio Chlorodont su Carosello.

Arriva poi la grande stagione degli sceneggiati RAI, con il suo debutto nel 1957 nella veste di Elizabeth in “Orgoglio e Pregiudizio” di Daniela D’Anza, arrivano poi “Ottocento” di Anton Giulio Majano, “I masnadieri” sempre di Mjano, “Cenerentola” di Stefano De Stefani, “Il caso Maurizius” e “Una tragedia americana” di Majano.

Per un po’ il cinema allontana la Lisi dalla televisione, ma negli anni ’80 ritorna in televisione con film TV e miniserie come “…e la vita continua” di Dino Risi, “Cristofoto Colombo” di Alberto Lattuada, “E non se ne vogliono andare!” di Giorgio Capitani, fino agli anni ’90.

In questi anni recita nella nota miniserie “I misteri della giungla nera” di Kevin Connor, “Passioni” e “Uno di noi” di Fabrizio Costa, “deserto di fuoco” di Enzo G. Castellari.

Negli anni 2000 le fiction che l’hanno vista tra i protagonisti sono state davvero tantissime, da “Le ali della vita” in cui interpreta Sorella Alberta, a “Il bello delle donne” in cui è Miranda Spadoni.

Nel 2005 è la protagonista di “Caterina e le sue figlie” e da lì numerose altre fiction come “Donne sbagliate”, “Fidati di me”, “Baciamo le mani – Palermo New York 1958”.

Più di recente è stata la protagonista di “La donna che ritorna”, sempre su Mediaset, mentre sulla Rai ha interpretato Madre Germana in “Madre, aiutami”, storia di una suora in missione in Africa che torna in Italia.

Ultimamente aveva lavorato ad una nuova fiction di Mediaset dal titolo “È la mia famiglia”, di cui non si conosce ancora la data di messa in onda.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>