Masterchef: gli ex concorrenti pronti a fare causa perché il vincitore era già cuoco

di Gianni Commenta

Il caso Masterchef sembra non fermarsi e artefice di questo enorme polverone sembra essere Striscia La Notizia. Il programma di Antonio Ricci, infatti, aveva già fatto parlare di Masterchef e del suo vincitore, alla vigilia dell’ultima puntata, svelando in anteprima chi avrebbe vinto il talent show per cuochi non professionisti.

Ebbene da lì le polemiche non si sono fermate, e l’attenzione si è concentrata tutta sul vincitore, Stefano Callegaro, accusato di essere già un cuoco professionista, ancora prima, quindi, di partecipare al programma. La prerogativa è che tutti i concorrente svolgano dei lavori diversi, ovviamente da quelli di chef, e di essere semplicemente dei cuochi per passione e non dei professionisti. Pare questo non sia il profilo di Stefano, che invece sembrerebbe aver lavorato spesso proprio nelle vesti di chef.

A testimoniare questa sua esperienza professionale ci sarebbero diversi ex colleghi, che hanno parlato ai microfoni di Striscia La Notizia. Questa cosa sembra non essere andata giù agli ex concorrenti di Masterchef che in questa edizione si sarebbero quindi scontrati con un cuoco professionista, che avrebbe dunque infranto le regole.

Dopo queste considerazioni è partita una mossa legale, ben sette di questi ex concorrenti avrebbero deciso di fare causa chiedendo aiuto proprio ad un volto noto dello show, l’avvocato Tiziana Stefanelli, vincitrice della seconda edizione di Masterchef.

Insomma, questo sembra un nuovo capitolo del Masterchef-gate, ma come andrà a finire? L’avvocato Tiziana si metterà davvero contro lo show che l’ha resa nota? E verrà dimostrata davvero la “colpevolezza” di Stefano?

Intanto Magnolia, in tutta questa storia si sente parte lesa e “si riserva di prendere ogni provvedimento”.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>