Willy, il principe di Bel Air: in arrivo il reboot?

di Valeria Commenta

Sempre per l’operazione “nostalgia”, è in arrivo il reboot di un grande classico degli anni ’90, dopo XFiles, anche Willy, il principe di Bel Air avrà una nuova vita.

Tutti i fan ricorderanno la serie che ha portato Will Smith al successo planetario e sarà proprio questo a guidare il progetto, solo come produttore, insieme a James Lassiter, Caleeb Pinkett e Jada Pinkett-Smith. Secondo alcune fonti, la casa di produzione di Smith, la Overbrook Entertainment starebbe elaborando le prime fasi del progetto.

Ricordiamo che Willy, il principe di Bel Air è stata la sit-com che ha lanciato la carriera da attore di Will Smith ed è andata in onda sulla NBC dal 1990 fino al 1996.

In Italia la sit-com è approdata nel 1992 su Italia1. La trama era molto semplice ma gli episodi erano tutti davvero irresistibili. Will Smith interpretava Willy, un ragazzotto cresciuto in un quartiere poco raccomandabile di Philadelphia che proprio per questa ragione viene spedito dalla mamma nell’elegante e ricco quartiere di Bel Air, a Los Angeles presso la famiglia della zia. Qui ci sono Philip Banks (interpretato da James Avery), lo zio di Willy, Vivian Banks, (interpretata da Janet Hubert-Whitten dalla prima alla terza stagione e Daphne Maxwell Reid dalla quarta alla sesta) la zia di Willy, Carlton Banks, (interpretato da Alfonso Ribeiro), Hilary Banks, (interpretata da Karyn Parsons), Ashley Banks, (interpretata da Tatyana Ali) e Nicky Banks, (interpretato da Ross Bagley) i cugini di Willy, senza dimenticare Geoffrey il maggiordomo (interpretato da Joseph Marcell).

La vita di questa famiglia viene naturalmente scombussolata dall’arrivo dell'”uragano Willy”, che con la sua passione per le ragazze, la musica a tutto volume e il suo stile un po’ sopra le righe, cambierà completamente la routine di queste persone, finendo però per conquistarli tutti con la sua allegria.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>