La Fattoria: Milo Coretti ce l’ ha fatta, parte il Brasile

di Gianni Commenta

Spread the love

Sostituisce Tony Sperandeo impegnato sul set de La Squadra, così pare

La Fattoria, Milo Coretti ce l’ ha fatta, parte per il Brasile, alla fine ha vinto, va a sostituire Toni Sperandeo che, impegnato sul set de La Squadra, non ha preso l’ aereo per Paraty.

La storia alle spalle di Sperandeo, la conoscono, ormai, tutti e ne abbiamo già parlato, dopo il suicidio della moglie che risale a 7 anni fa, è caduto in una profonda depressione, dalla quale non si è ancora ripreso. In una intervista televisiva ha avuto il coraggio di chiedere aiuto, definendosi ‘un morto che cammina’, più che un impegno televisivo, potrebbe essere la paura di un disagio per le telecamere 24 ore su 24 puntate sui concorrenti o, forse, Fabrizio Corona, con il quale si è gia scontrato, forse non è ancora pronto per confrontarsi con persone che non conosce, forse, ma sono semplici supposizioni. La verità sulla mancata partenza la sapremo solo domenica sera, in diretta, durante la seconda puntata de La Fattoria, sarà ospite in studio di Paola Perego, e darà le spiegazioni della rinuncia al reality.

Milo Coretti, è un’ altro discoroso, più volte annunciata la sua presenza in Brasile ed altrettante volte smentita, di lui sappiamo che è il vincitore del Grande Fratello 7, durante il quale si era invaghito di Guendalina Canessa¸ una relazione che non si è mai capita molto ma, comunque finita, dopo un breve periodo al di fuori della casa. Prima della partenza ha dichiarato che non ha paura degli animali, eccezion fatta per i ragni, che la vittoria del Grande Fratello è stato il momento più bello della sua vita e che nel reality intende divertirsi.

Ci sono un bel po’ di conturbanti contadine a La Fattoria che hanno già sfilato le armi, si farà circuire da qualche ragazzola fra una capra ed un tacchino ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>