La Fattoria: paura di Corona ? Tony Sperandeo non parte più

di Gianni Commenta

Spread the love

Pochi giorni ed è già il caos e trash

La Fattoria, paura di Corona ? Tony Sperandeo non parte più, resta a casa, ufficialmente i motivi sono professionali, sta, infatti girando i nuovi episodi della fiction RaiTre La Squadra, dunque rinuncia al reality. Certamente l’ attore non è partito propriamente bene, domenica sera, nel corso della prima puntata, ha immediatamente aggredito verbalmente Fabrizio Corona, che, di certo, non ha lasciato perdere, botta e risposta, si scoprono entrambi siciliani, chiudono il teatrino, ma con tanti punti di sospensione. Già pregustavamo le litigate, e invece …

Questo comunque è quanto ufficialmente si apprende da un comunicato stampa della produzione Mediaset, si potrebbe anche pensare ad altro, qualche mese fa, in una intervista televisiva, aveva gridato aiuto, si definita ‘un morto che cammina’ una vita complicata quella di Tony Sperandeo, sette anni fa il suicidio di sua moglie, a seguito della quale cade in profonda depressione, da cui ancora non si è ripreso. Far convivere un depresso, in condizioni psicologiche abbastanza improbabili, una realtà che in un reality, scusate lo scontro di fa parole, difficilmente si concorda con telecamere puntate 24 ore su 24 ed un tipetto fumantino come Fabrizio Corona, decisamente era azzardato.

Cambiamo argomento, quelli che sanno parlare bene dicono ‘The show must go on’, bisogna andare avanti, dunque parliamo della performance di sexy yoga a La Fattoria avvenuta sul pontile, le protagoniste sono Marina Ripa di Meana, Linda Batista e Marianne Puglia, agghindata, o per meglio dire, con indosso qualche millimetro di filo interdentale, con pretese di slippino. E’ appena cominciato il trash !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>