Amy Winehouse, Sky Uno dedica alla cantante inglese tutta la prima serata

di Gianni Commenta

Oggi è una settimana che Amy Winehouse se n’è andata, all’improvviso, qualcuno parla di abuso di droghe e alcol, qualche testimone, così vogliono far credere, dice di averla vista negli ultimi giorni della sua vita, fare incetta di farmaci, cocaina e quant’altro potesse servire a regalarle uno sballo senza precedenti. Gli amici intimi, invece, smentiscono decisamente questi informazioni sbagliate. Gli ultimi giorni, raccontano, Amy Winehouse li ha passati a farsi fare controlli medici, serate con la sua famiglia, la sera precedente aveva infatti cenato con suo madre, e poi tante ore a scrivere e comporre.

Davanti a casa di Amy Winehouse fanno ancora la fila i fan per deporre fiori, peluche, un piccolo pensiero per questa artista entrata, tristemente, a far parte del Club dei 27, cioè gli artisti morti a 27 anni, come Brian Jones, Jim Morrison, Janis Joplin, Jimi Hendrix, ormai diventati un mito, come sta avviandosi ad essere l’artista inglese.

Molti pensavano che per Amy Winehouse fosse solo questione di tempo ma, prima o poi, sarebbe successo, lo pensava anche sua madre, la vedeva troppo debilitata. L’autopsia non ha dato risultati evidenti di overdose, bisognerà aspettare gli esami tossicologici che arriveranno non prima di quattro settimane.

Stanno tutti parlando di Amy Winehouse quasi di più adesso che è mancata, che quando era in vita. Lady Gaga, sempre eccentrica, è scoppiata a piangere in diretta tv ricondandola. A lei sono dedicati speciali di ogni tipo ed anche Sky Uno fa la sua parte e dedica alla cantante un’intera serata in cui si parlerà dalla sua breve ma intensa vita, dei suoi successi, pezzi conosciuti in tutto il mondo come “Rehab” e la splendida “Back To Black”.

Dopo il concerto, il padre di Amy Winehouse racconterà la vita di sua figlia, svelerà i lati oscuri, la dipendenza da droga ed alcool e gli anni turbolenti al fianco dell’ex marito Blake Fieder Civil, ora in carcere, motivo per il quale non ha potuto presenziare al funerale, e da molto ritenuto la causa della dipendenza dell’artista inglese. Un risentimento che, evidentemente provava anche Amy Winehouse, visto che del suo patrimonio milionario, si parla di dieci milioni di sterline, a lui non ha lasciato assolutamente nulla, tutto è stato devolto alla famiglia ed alla madre da tempo malata di sclerosi multipla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>