La Fattoria 4: prima punta ed è già polemica, cominciamo bene !

di Gianni Commenta

All’ appello manca solo Tony Sperandeo, presenti tutti gli altri

La Fattoria, prima puntata ed è già polemica, è iniziata all’ insegna delle difficoltà e delle discussioni. Con un pizzico di mistero, l’ uomo celato nell’ ombra che si era già appropriato della lussuosa suite, mistero che così non era affatto, chi se non, Fabrizio Corona poteva essere, da subito, privilegiato ?

Fabrizio Corona è scritto, sarà il personaggio di punta di questo reality, lo sapevamo, ancor prima che partisse.

Paola Perego, lo sottolinea subito, e, siccome lei la televisione la sa fare, giocherà su tutto quello che intorno a lui girerà, simpatica come sempre, Mara Venier, che già dal pomeriggio a Questa Domenica, aveva descritto con la disinvoltura che fa parte di lei, le peripezie del viaggio, i disagni del caldo, vivacizzando la presentazione, Paola Perego e Mara Venier due prime donne, due vere professioniste.

I primi concorrenti ad entrare sono Marco Baldini per la prima volta senza Fiorello e il gioco d’ azzardo, e Carla Velli, graziosa, tronista di Uomini e Donne, graziosa ma niente da raccontare sul suo conto. Anzi sì, ha la fobia delle galline e ancora non sa che dovrà proprio incontrarle nelle camere da letto al piano superiore della casa, beh, almeno qualcosa si di più adesso lo sappiamo.

A La Fattoria arrivano anche Marina Ripa di Meana, che si fa trovare a mungere una mucca, che l’ ha fra l’ altro incornata subito, forse a voler chiarire i futuri rapporti fra loro, vestita tutta haute couture, coloratissima, Ciro Petrone, tenerissimo attore di Gomorra, ma sembra a suo agio, seguita da Daniela Martani che le prova tutto per sfondare nel mondo dello spettacolo, e, pensiamo noi, già con il cappio al collo ha fatto la prima butade pro palcoscenico e infine il clone di Rossano Rubicondi, playboy, Rocco Pietrantonio, bello, giovane aitante, fidanzato dell’ agèe Lory del Santo presente in studio, una differenza con il più conosciuto collega però, c’ è, Lory tanto ricca non è e non sono neanche sposati, ma, lo stile è quello.

Per Rocco Pietrantonio cominciano subito i pettegolezzi, la sua fidanzata Lory del Santo, intervistata sabato a Verissimo si era dichiarata intenzionata ad attendere il ritorno dell’ amato dal Brasile, nel corso del pomeriggio domenicale di Questa Domenica, si parla di due diversi articoli, pubblicati da due autorevoli settitmanali gossippari, in uno si dichiara che no, di aspettare Rocco Pietrantoni non se ne parla, nell’ altro invece l’ esatto contrario. I direttori confermano che entrambi hanno parlato con la diretta interessata, il tempo ci darà qualcosa in più, comunque, per la cronaca, la felice fidanzata era in studio.

A La Fattoria arrivano anche Linda Batista, Morena Funari, Riccardo Sardonè, chissà perché poi definito pulcino bagnato, Giovanna Rei, definita nella clip seducente.

Il clou della serata è l’ arrivo di Fabrizio Corona, come già detto, il primo della casta, non vogliamo entrare nel merito dei suoi problemi giudiziari, non è il nostro mestiere, ma, la sua presenza ci sembra fuori luogo, lui dice di voler dimostrare a tutti che ha un cuore, che giocherà nel rispetto degli altri, lealmente, perdendosi in una serie di parole, studiate a tavolino, per descriversi come bravo ragazzo della porta a fianco. Non ci sembra esattamente così. L’ accoglienza riservatagli dagli altri contadini, del resto, lo ha ampiamente confermato, non hanno preso di buon grado il suo arrivo dell’ ultimo momento nè tantomento il passaggio diretto nella casa dei privilegiati.

Fabrizio Corona, non è un ricercato ha detto, è un libero cittadino, è assolutamente vero, ma, non dimentichiamolo, quella sua stanchezza e quello stress accumulato, che gli hanno fatto meritare immediatamente la Casta, sono dovuti a problemi con la giustizia, interrogatori, tribunali, e non a leggeri problemucci di cuore o l’ ultimo film girato, ci sembra, sempre secondo il nostro modestissimo parere, che sia un po’ come privilegiare chi, forse, qualche conto in sospeso ce l’ ha e neanche tanto celato. Neanche l’ argomento Cesare Battisti era appropriato, paragonare Fabrizio Corona ad un terrorista ed autore di omicidi, non aveva nulla a che fare con il programma. Si voleva citare la frase di Maurizio Costanzo, ma, forse, l’ argomento era tutt’ altra storia, nulla di che ridere.

Dopo questa parentesi, proseguiamo, sempre parlando della star de La Fattoria, sembrava già scontro aperto fra l’ aristocratica Marina Ripa di Meana e Fabrizio Corona, ma la convivenza nella casa lussuosa pare li abbia avvicinati, ridicolo, comunque l’ ipotesi di un flirt fra i due, non dimentichiamoci che il fotografo dei vip ha lasciato a casa Belen Rodriguez. Fabrizio Corona, tanto per non smentire la sua innata irriverenza, ha subito detto che per Marina sarebbe stato l’ ultimo innamoramento, data l’ età. Che classe, Corona !

Marianne Puglia e Barbara Guerra, tutte infangate, vengono introdotte con una performance carnevalesca, intanto fra Giovanna Rei e Daniela Martani, parte il televoto per decidere chi dovrà immediatamente lasciare il Brasile.

La Casta si è composta, oltre a Fabrizio Corona e Marina Ripa di Meana che si è meritata il lusso della suite, grazie all’ età, che brutto dirlo, Linda Batista, che invero non ci sembra proprio tanto predisposta a convivere con gli altri, comunque, l’ ultimo contadino che può ambire alla casta, in veste ‘privilegiata’ di servitore dei tre padroni, però, è Rocco Pietrantonio che, per farlo, deve fare una sorta di giuramento accompagnato da un segno di sudditanza, baciando il piede di mammasantissima Fabrizio Corona, un momento imbarazzante, di brutta, ma veramente brutta televisione, se proprio si doveva fare questa cosa, potevano almeno scegliere quello di Marina Ripa di Meana, rispetto per rispetto …

Altro momento imbarazzante è stato l’ ingresso in studio di Tony Sperandeo, si dice che abbia perso l’ aereo, ma nessuno ci crede, si cambia quindi la versione, aveva altro da fare, comunque sia, la prima cosa che fa, è attaccare Fabrizio Corona, inizia poi una serie di reciproche accuse, Corona dichiara che Sperandeo, diciamolo elegantemente, ‘non ha spessore’, una specie di mafioso, non ha lavorato quanto lui, e a un certo punto, scoperto che entrambi sono di madre patria siciliana, iniziano a parlarsi in lingua, totale assenza di sottotitoli, ma i toni non erano certo quelli di due grandi amiconi.

Arriva l’ esito del televoto, non se lo aspettava nessuno, ma proprio nessuna, Daniela Martani torna a casa, il 75% dei voti le è contro, un vago sospetto che l’ ingresso della pasionaria sia stato voluto solo per alzare l’ Audience ci sorge, ma lo diciamo sottovoce, fra noi, come fossimo nel salotto di casa nostra. Ma tornando a La Fattoria, dall’ alto della sua esperienza artistica, visto l’ esito del televoto, Fabrizio Corona dice all’ esclusa, senza mezzi termini, che lei e lo spettacolo non hanno nulla in comune, la platea televisiva non la vuole. E, se i voti sono veri, lo hanno confermato.

Giovanna Rei supera la prima nomination ma, ci ricasca nella seconda, le farà compagnia Barbara Guerra, la signora Funari era la nominata della casta.

Tutta la prima puntata de La Fattoria, ci è sembrata un po’ stonata, molto simile a La Talpa, tanto che a un certo punto anche Paola Perego l’ ha erroneamente nominata, forse sa che il copione non è poi così tanto diverso, La Fattoria ha cominciato immediatamente con le discussioni, parlavano tutti contemporaneamente, già le polemiche del perché e percome, tutti uguali questi reality.

Concludiamo, chiudendo in ‘bellezza’, tanto per dire, con la frase pronunciata da Fabrizio Corona, autonominatosi capo casta, che entrerà negli annali della storia, televisiva e non: “Li farò lavorare come non hanno mai fatto in vita loro”, rivolto ai contadini. Come ha fatto lui ?

Video La Fattoria – Clip Presentazione Concorrenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>