Sabrina Ferilli, compenso ridotto per Anna e i Cinque

di Gianni Commenta

Comincia domani sera la terza stagione di Anna e i Cinque, la serie tv in onda su Canale 5, in prima serata. La forte crisi che l’Italia sta attraversando, ma non siamo soli, ha in qualche modo costretto la protagonista Sabrina Ferilli a prendere una decisione, lo conferma lei stessa, si è ridotta il compenso per dare una mano alla produzione e consentire la realizzazione della serie televisiva, il taglio di 1.200.000 euro si sente: “Se si vuole mantenere la qualità di un prodotto bisogna tagliare i nostri budget ma non è una novità: questo succede già da tempo e credo sia normale. In questo momento di crisi, ogni italiano sta facendo dei sacrifici, non posso lamentarmi”.

Pasionaria come sempre, nel corso della conferenza stampa di presentazione di Anna e i Cinque, Sabrina Ferilli ha avuto modo di esprimere la sua opinione sulla manovra anticrisi: “Io continuerò a pagare le tasse come ho sempre fatto perché è dovere di ogni cittadino, anche se il procedimento fiscale italiano a volte sembra persecutorio verso i suoi cittadini”.
 
Nella terza serie di Anna e i Cinque, Sabrina Ferilli smetterà i panni di spogliarellista per diventare attrice di una soap opera, la famiglia al gran completo, Pierre Cosso e figli, abbandoneranno Milano per trasferirsi a Roma, si cambia città ma la famiglia resta unita nell’affrontare le difficoltà della vita, incluse quelle economiche a cui andrà incontro il capofamiglia. Nel cast della serie di Anna e i cinque, oltre a Sabrina Ferilli e Pierre Cosso, anche il nonno Riccardo Garrone, Andrea Ferreol, Massimo Ciavarro e Paolo Conticini.

Sabrina Ferilli sarà protagonista di altre fiction, equamente divista fra Rai e Mediaset, per Rai Uno sarà un’eroina ai tempi del’Unità d’Italia in “Né con te né senza di te”, nel 2012, invece, ritornerà a lavorare per Mediaset, un progetto molto importante sul quale non racconta molto. Intanto, continua a lavorare a teatro con Gigi Proietti e non mancherà il solito cine panettone diretto da Neri Parenti co-sceneggiato dei fratelli Vanzina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>