Andrea Cocco, contro le ospitate post reality, piuttosto paga le penali

di Gianni Commenta

Lo aveva già dimostrato durante il Grande Fratello 11 di essere piuttosto schivo, e lo conferma ancora una volta il vincitore Andrea Cocco, un ragazzo autentico che, effettivamente, se non fosse stato per il tradimento della fidanzata e la relazione iniziata con Margherita Zanatta, sarebbe forse passato inosservato, piuttosto taciturno, non scontroso, semplicemente molto educato. Di ospitate ne ha fatte ben poche, se vogliamo compararlo agli altri vincitori e concorrenti onnipresenti. Intervistato dal quotidiano Libero, Andrea Cocco dice molto chiaramente che lui non ci sta a sottostare a queste regole.

“Qualcuno dice: hai fatto il Gf ora non ti puoi sottrarre. Il mio contratto scade il 31 dicembre. Ma non mi interessa, piuttosto pago la penale ma in tv a parlare dei fatti miei non ci vado. E’ quasi obbligatorio che vada alla prima puntata del Gf12, il 24 ottobre. Se mi chiedono dei miei amori sto zitto”, vuole precisare Andrea Cocco.

È vero che ha partecipato al Grande Fratello, dunque la popolarità era da prevedere, ma Andrea Cocco con piace il circo mediatico che si crea intorno a qualsiasi avvenimento, dalla cronaca nera a quella rosa. Voleva tornare in Italia dopo tanti anni di estero, il rientro gli è costato la perdita della sua ex fidanzata: “Ora capisco che la vita privata possa essere compressa ma è come se Grande Fratello non avesse mai fine. Non ho mai staccato. Sono insofferente all’intrusione nella mia sfera privata. Mi ha dato fastidio sentirmi dire ‘adesso fai questo, adesso fai quello’ per contratto. Ho sempre deciso di testa mia. So che per questo sono criticato”.

La notorietà ha i suoi lati negativi, per altri potrebbero non esserlo, firmare autografi, dover rispondere del suo privato, non gli va bene, Andrea Cocco si ribella, meglio che si concentrino su economia e poltica, piuttosto che sulla sua vita sentimentale. Non ha ancora ricevuto il montepremi del Grande Fratello, nel frattempo, tenterà la strada del cinema, sarà difficile, dovesse andar male, conclude, aprirà un cocktail bar.

Decisamente controcorrente Andrea Cocco, ci pensa Margherita Zanatta a raccontare la rava e la fava del loro amore che per il momento sta in una nuvoletta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>