Festival di Sanremo 2013: gli ospiti internazionali

di Blogger Commenta

festival-sanremo-2013-ospiti-internazionali

Si parla di ospiti del Festival di Sanremo 2013, preso atto che quelli italiani saranno le vecchie glorie della kermesse sanremese che hanno scritto la storia del festival, da Toto Cutugno ai Ricchi e Poveri, passando da Albano, si parla adesso di quelli internazionali. Fabio Fazio deve giocarsi bene la carta.

Pare che sia sicura la presenza di Asaf Avidan, è stato lo stesso cantante israeliano a dichiararlo nel corso di una recente intervista. Ma per il Festival di Sanremo 2013, il padrone di casa punta in alto e va diretto sui Muse, sembra che manchino solo alcuni dettagli e la cosa sarebbe fatta.

La band è molto impegnata, il calendario degli impegni è molto fitto, ma pare che riescano a trovare spazio per una rapida apparizione al Festival di Sanremo 2013. Non c’è nessuna comunicazione ufficiale ma, dando una sbirciata ai loro impegni, ci sarebbe una possibilità. A Febbraio, infatti, saranno in nord Europa, prima ancora saranno a Vacouver il 6 febbraio, in Florida il 22, ci saranno poi ospitate in Italia, fra queste potrebbe esserci Sanremo. Bisogna attendere ulteriori notizie da parte degli organizzatori.

Confermate le date del Festival di Sanremo 2013, dal 12 al 16 febbraio, e la conduzione di Fabio Fazio e Luciana Littizzetto, e ormai definitivo il cast dei big e dei giovani, sempre nell’ambito degli ospiti internazionali, si fanno anche altri nomi eccellenti.

Ad anticipare la notizia è il quotidiano Libero che anticipa la presenza al Festival di Sanremo 2013 di Leonard Cohen e Paul McCartney. Qualche tempo fa si parlava anche di Penelope Cruz.

La prima rivelazione a proposito degli ospiti italiani, era però arrivata da Massimo Giletti, nel corso del programma L’arena, che aveva annunciato i nomi degli ospiti e le date in cui saranno presenti: martedì ci sarà Toto Cutugno, mercoledì i Ricchi e Poveri seguiti da Albano. Gli stessi ci saranno anche nella serata Sanremo story, dedicata alla celebrazione di quella che è e rimarrà, almeno si spera, la vetrina musicale più ambita della musica italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>