Quarto Grado anticipazioni puntata stasera 22 febbraio 2013: le novità su Pistorius

di maris matteucci 1

 

 

Ecco a voi le anticipazioni della puntata di questa sera 22 febbraio di Quarto Grado. Salvo Sottile in apertura non potrà evitare di fare riferimento al caso Pistorius: l’atleta diversamente abile è stato arrestato dopo che, nel giorno di San Valentino, ha ucciso la sua fidanzata Reeva Steenkamp.

Alla luce degli ultimi elementi emersi dall’ultima udienza, sembra vacillare la tesi portata avanti dall’accusa. In particolare sotto stretta osservazione è la testimonianza di Hilton Botha, l’ufficiale di polizia che per primo è entrato nella villa in cui si è consumata la tragedia.

La tesi dei legali di Oscar Pistorius è che la scena del crimine potrebbe essere stata contaminata dagli ufficiali che, introducendosi nella villa dell’atleta, non hanno usato protezioni alla scarpe. Ma il caso Pistorius non sarà l’unico ad essere trattato nella puntata di questa sera. Secondo le anticipazioni, Quarto Grado tornerà ad occuparsi anche della misteriosa scomparsa di Roberta Ragusa. La donna è svanita nel nulla nel gennaio del 2012: è uscita di casa nella notte tra il 13 e il 14 gennaio e non vi ha più fatto rientro. L’intero comune di San Giuliano Terme chiede che il caso non sia archiviato nonostante per il momento non sia emerso niente: in galera c’è il marito della donna Antonio Logli che però continua a dichiararsi innocente.

E ancora, spazio al caso di Fabrizio Pioli, l’elettrauto sparito da Gioia Taura. Simona Napoli, la donna con la quale il giovane aveva una relazione, ha fin da subito accusato il padre ed il fratello di averlo ucciso perché non approvavano la relazione. In galera ad oggi ci sono il fratello e la madre della ragazza, mentre il padre è latitante. Sul finale, Quarto Grado riporterà alla luce la morte di Daniela Sabotig, farmacista cinquantenne di Udine deceduta in un incidente stradale per il quale è indagato l’amico Ivan Zucchelli per omicidio volontario.

 

 

 

 

 

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>