Il debutto di «Un medico in famiglia 10»

di Valeria Commenta

Si sa che una serie televisiva che arrivi dalla decima edizione, potrebbe risultare ormai stucchevole e sempre uguale. Per questo è sempre bene aggiungere qualche novità, nella trama ma anche negli attori. Un medico in famiglia 10 ci ha provato e gli ascolti hanno dato la sentenza sul debutto. 

L’elemento di novità è il rientro in famiglia di Lele Martini. Giulio Scarpati dopo essersi preso una pausa dal piccolo schermo, torna nei panni del medico, figlio di Nonno Libero. E allora come sono andati gli ascolti? Vediamo in primo luogo quante persone hanno deciso di vedere la fiction.

Per il debutto di «Un medico in famiglia 10» su Raiuno è stata registrata una media di 4.562.000 spettatori (share 19,44%) nel primo episodio e 4.265.000 spettatori (share 20,38%) nel secondo. La media di share è del 19,9%. Niente male in termini assoluti ma questi dati hanno senso soltanto se confrontati con il resto della programmazione.

unmedicoinfamiglia

Per esempio, per contrastare la fiction RAI, Canale 5 ha debuttato con Rimbocchiamoci le maniche, una serie con Sabrina Ferilli. Lo share è stato del 15,81%, hanno visto la prima puntata ben 3.499.000 persone. Tengono bene anche i polizieschi, con Criminal Minds: Beyond Borders che fa registrare il 5,90% di share al primo episodio e il 5,22% al secondo episodio, e Chicago P.D su Italia 1 che si assesta al 5,01%.

Insomma c’è un banalissimo equilibrio in una serata che forse è stata troppo condita dalle serie tv. I film sono stati al centro della programmazione della terza rete RAI che ha mandato in onda Il mio nome è nessuno (5,85%) e di Rete 4 che ha proposto Duro da uccidere (5,26%). Su La7 è andato in onda Attacco al potere che ha racimolato il 4,22% di share.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>