3 social works: mansioni e stipendio

di isayblog4 Commenta

Spread the love

Lavorare nel sociale è sempre stato il vostro desiderio e adesso che vi siete trovati improvvisamente senza un impiego vi è tornata la voglia di cercare un annuncio per operare in questo settore? Fortunatamente, questo è un ambito in cui la ricerca di personale non manca di certo negli ultimi anni e anzi, spesso e volentieri le aziende che operano nel sociale fanno fatica a trovare persone adatte a svolgere mansioni specifiche.

Vediamo allora quali sono i social works più richiesti del momento, quali mansioni prevedono e quanto consentono di guadagnare.

#1 Assistente alla persona

L’assistente alla persona è una figura professionale molto richiesta al giorno d’oggi, dunque vi conviene sicuramente prendere in considerazione tale opzione se il vostro sogno è sempre stato quello di lavorare nel sociale. L’assistenza alla persona è infatti una professione varia e versatile, che non prevede un titolo di studio specifico ossia la laurea, anche se naturalmente occorrono delle competenze di un certo tipo che si possono apprendere seguendo un corso di formazione apposito. L’assistente alla persona può lavorare a contatto con anziani, disabili, bambini con problemi sociali ma anche con tossicodipendenti e tutti quei soggetti che hanno si trovano in una condizione di svantaggio non solo fisico ma anche sociale.

Il compito di questa figura professionale è proprio quello di fornire assistenza e lo stipendio varia a seconda della struttura all’interno della quale si lavora e di altri fattori.

#2 Mediatore culturale

Un’altra figura molto richiesta al giorno d’oggi per quanto riguarda l’ambito del sociale è il mediatore culturale, il cui ruolo è quello di fare da ponte tra persone che appartengono a differenti culture e che quindi possono avere difficoltà nel comunicare e nel comprendere le esigenze reciproche. Oggigiorno il mediatore culturale è sempre più richiesto anche per via della presenza di immigrati che arrivano in Italia da altri Paesi e che spesso non conoscono nemmeno la lingua, il che naturalmente crea loro disagi e fa nascere incomprensioni.

Anche per svolgere questo lavoro non è necessario essere in possesso di una laurea ma basta seguire un corso specifico che fornisce tutte le competenze utili per poter affiancare le persone che necessitano di supporto. In quanto allo stipendio, anche in tal caso è variabile e dipende da molteplici fattori ma la paga generalmente è di tutto rispetto.

#3 Assistente sociale

L’assistente sociale è una figura professionale differente rispetto a quelle che abbiamo appena visto soprattutto per quanto attiene l’iter formativo necessario. Per diventare assistente sociale e praticare tale lavoro è infatti necessario conseguire la laurea ma non solo: bisogna poi anche superare l’esame di Stato e iscriversi nell’Albo professionale. Si tratta insomma di un lavoro un po’ più impegnativo, che però non bisogna per forza di cose scartare a priori. Al giorno d’oggi è possibile conseguire la laurea anche a distanza, dunque se il vostro sogno è sempre stato quello di diventare un assistente sociale non rinunciate a priori!

Questa professione permette di guadagnare piuttosto bene, anche se bisogna sempre considerare molteplici fattori che vanno ad incidere sullo stipendio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>