Federica Panicucci: a Mattino Cinque la ragazza della porta accanto

di Gianni 2

Spread the love

Così si definisce l’ erede televisiva di Barbara D’ Urso, una ragazza pulita, semplice e cui chiedere consigli

Federica Panicucci: a Mattino Cinque la ragazza della porta accanto, soddisfatta per essere riuscita a convincere le alte sfere di Mediaset di essere perfettamente in grado di sostituire quella Barbara D’ Urso che tanto successo ha avuto nella passata stagione televisiva con Mattino Cinque e Pomeriggio Cinque, dalla prossima stagione condurrà Domenica Cinque, facile intuirlo, su Canale 5.

Non accetterebbe mai di fare un calendario nuda, dichiara Federica Panicucci intervistata dal settimanale Vero, piace agli uomini ma non dispiace, neanche, alle donne, si definisce una persona a cui chiedere consigli, piuttosto che una rivale. Una brava ragazza che porterà aria nuova nel programma mattutino durante il quale lavorerà al fianco di Claudio Brachino: “Una persona stupenda, di grande cultura. Per me è la prima volta nel mondo dell’ informazione, ma in squadra con lui mi sento al sicuro e non vedo l’ora di cominciare”. Per il debutto nel mondo dell’ informazione, Federica Panicucci mormora di un possibile cambio di look, ma niente di trascendentale, tipo caschetto nero o cambi radicali.

Che Federica Panicucci avesse nel sangue la televisione è cosa risaputa, meno forse si sapeva che, da ragazzina, è stata la baby sitter del figlio maggiore di Paolo Bonolis, sembra che una sera guardando insieme il concorso The look of the year, che seleziona le top più belle del mondo, lui le abbia suggerito di iscriversi ad un’ agenzia di modelle, senza nessun esito positivo, però, dopo qualche mese iniziò a lavorare con Enzo Tortora come centralinista a Portobello.

Dalla tv alla radio il passo è breve, inizia a lavorare per Radio Deejay dove ha conosciuto il marito Mario Fargetta, sono insieme da 13 anni ed hanno due splendidi bambini, momenti di crisi, come tante coppie, alternati a periodi di rinnova passionalità.

In attesa di iniziare la nuova avventura televisiva a Mattino Cinque, Federica Panicucci si gode beatamente la vacanza a Forte dei Marmi con famiglia al gran completo. Che dire, in bocca al lupo !

Commenti (2)

  1. salve buonasera,
    sono laura taurisano della provincia di brindisi ho 17 anni e seguo sempre il vostro programma
    e mi colpiscono molto gli argomenti che trattate,mi piace anche quando parlate sulla moda che seguo molto.
    mi piacerebbe stare nel mondo della tv come ‘valletta’ e tanto altro sono molto appassionata sul ballo stare con la gente scambiare la parola e tanto altro…..
    mi piace molto la bellissima Barbara D ‘urso mi e molto simpatica mi piacerebbe incontrarla mi farebbe piacere.vi mando 1 bacio salve buona serata a presto.

  2. Cara Federica Panicucci, sono un volontario dell’Istituto Clinico Humanitas. Ti ringrazio per il bel servizio che hai fatto su di noi nel tuo programma. Vorrei segnalarti un “caso” davvero speciale.
    Si tratta di un giovane di 36 anni, Salvatore, il quale ha avuto ben tre casi di coma, in seguito a due incidenti: uno, col motorino quando aveva 17 anni; il secondo, quando, dopo dieci giorni di ricovero, è precipitato dal secondo piano dell’ospedale S. Carlo di Milano. Neppure una causa fatta all’ospedale è riuscita a chiarire le misteriosissime circostanze dell’incidente. Salvatore ha scritto un libro – scrivendo sul computer con una bacchetta tra i denti – , che è diventato un best-seller per la scuola. Si intitola “Il fiore dell’agave”, di Salvatore Conese, Ferraro Editore, Napoli. Da tre anni, questo libro è stato adottato dalle scuole medie e superiori. La vicenda è davvero eccezionale; il personaggio, interessantissimo. Ti può interessare?
    Sto occupandomi di Salvatore, che, in questo momento non è in grado di stare al computer (provvisoriamente).
    Grazie per l’attenzione.
    Lore Tosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>