Paolo Buccinelli in arte Solange è morto a 68 anni

di pask Commenta

Il sensitivo divenuto famoso grazie alle sue comporsate in televisione, conosciuto come Solange, è stato trovato morto.

Spread the love

Chi ha guardato la tv tra fine anni 80 e parte degli anni 2000 conoscerà sicuramente Paolo Buccinelli, il sensitivo famoso con il nome di Solange. Le sue comparsate in tv erano dei meme ancor prima che venisse coniata questa parola. Diciamo che se fosse divenuto famoso oggi, di sicuro avrebbe rallegrato molto di più con questa pratica.

«Sono un sensitivo, mia nonna mi ha lasciato il suo potere»

Era questo che raccontava di lui Solange durante le interviste che l’hanno reso partecipe. A sua detta una dote che non ha mai sfruttato per lucro, infatti le sue sedute erano sempre gratuite ed a suo dire “Faccio il sensitivo, non prendo soldi, grazie a mia nonna che mi ha lasciato il suo potere” condicendo anche che aveva sfruttato questa sua capacità per leggere la mano di molti vip, ma che ha sempre preferito le persone semplici. Uno spirito sempre gioviale e sorridente, che ha accompagnato la tv leggera negli anni in cui si è affermato il suo personaggio. Ha poi esortato a non credere ai fantasmi, per sua esperienza. Non ha mai avuto studi e per lui questo potere era una missione e non credeva a chi lo faceva per soldi. Nonostante questo potere ha sempre vissuto una vita semplice nelle colline toscane in mezzo alla campagna, coltivandosi il cibo. Uno degli ultimi messaggi televisivi che ci ha lasciato è stato durante la trasmissione Rai di Enrico Lucci, nel 2018, esortando il pubblico ad amare se stessi, che i fantasmi che vediamo sono solo una trasposizione del malessere, di essere dunque propositivi.

A prescindere dunque dallo scetticismo comune di Lucci, riguardo i sensitivi, è da sottolineare che in ogni caso pure che non abbia fatto chisà quali cose in tv, restava un personaggio positivo per la televisione. Ha partecipato a trasmissioni come La sai l’ultima?, Buona domenica che ha contribuito sicuramente alla consacrazione televisiva, partecipando poi anche alla prima edizione del reality La fattoria, come concorrente. Ma la sua carriera non si è fermata solo a questo. È stato autore di sei libri ed un album musicale, che ha sicuramente fatto più per divertimento che in modo serio. Vi basti vedere il video musicale in fondo a questo articolo per capirlo. Solange era così, solare e sincero.

La scoperta della sua morte è stata fatta da alcuni amici di Buccinelli, che preoccupato non rispondesse al telefono da giorni, si sono recati presso la sua abitazione con i vigili del fuoco che hanno proceduto a forzare l’ingresso, scoprendo così purtroppo Solange inerme. I medici del 118 hanno confermato la morte per cause naturali. Si era recato il weekend precedente al pronto soccorso per problemi glicemici e fu dimesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>